Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Serie A gazzetta gold 14 maggio 2000, la Lazio e quell'acqua benedetta Ultima giornata di un campionato alimentato da polemiche e sospetti. Da una parte c’è un Veròn ispiratissimo (che sigla l’1-0 e sfiora il raddoppio scheggiando la traversa); ma dall’altra l’ucraino è indemoniato. CAPITOLO I 19 Marzo 2000: -9 La rinuncia a VieriNotti d’europa: la vittoria della Supercoppa EuropeaL’avvio di stagione: Serie A 1999-2000Lo Stop con il Milan e la batosta nel Derby. Andrea Mazzantini, all’epoca portiere del Perugia, ai microfoni di Lazio Style Radio ha ricordato quella vittoria sulla Juventus che valse la conquista dello scudetto della Lazio. “Senza Covid potevamo vincere lo Scudetto”. Per quanto riguarda la Lazio del 2000, abbiamo giocato la Champions League arrivando impreparati sul piano dell’esperienza. Di testa Vieri segnerà anche nel fatidico pomeriggio assolato del Franchi, alla 33° giornata del 1999. La squadra entra da capolista nel 2000, all’appello delle sette sorelle manca soltanto la Fiorentina di Trapattoni, attardata a metà classifica. 1 P Luca Marchegiani 16 C Attilio Lombardo Stagione 1999-2000, su calcio.com. Lazio, cronaca di uno scudetto incredibile. Non sbaglia il gol vittoria che vale la migliore partenza possibile per lui e per la squadra. È una scelta rischiosa, un all in. La Serie A 2000-2001 è stata la numero 99 della massima serie del campionato italiano di calcio e la numero 69 da quando viene disputata con la formula del girone unico. serie a tim non esiste piu' il fattore casa # serie a tim 23 dic 2020 . Andiamo a spiegare perché la Lazio può vincere veramente lo scudetto. Al 31’ quando Marchegiani si volta a raccogliere il pallone nella rete, alzando lo sguardo al tabellone luminoso, non vuole credere ai propri occhi: la Roma guida per 4-0. Ha 25 anni, ma gioca con l’esperienza di un veterano. Ha già vinto quattro trofei, ed è in grado di affermarsi sia in Italia che in Europa. E a giocarselo sono la Juve e il club biancoceleste. Dopo quattro giornate, sono Lazio e Inter a guardare le altre dall’alto al basso. Il punteggio resta inchiodato su quello del primo tempo e dopo l’amaro pareggio in casa con l’Inter, i biancocelesti lasciano nuovi punti per strada. Entrambe hanno vinto trofei con grandi giocatori. La sfida è pirotecnica. Allo scialbo pareggio del San Nicola (0-0), segue il 3 a 0 al Torino, dove Inzaghi segna ancora una volta. Stankovic campione di Serbia: è il 33° titolo per un ex Lazio del 2000. La vittoria sul campo dei bianconeri a Torino, nel match scudetto per 1-0 con rete dell’argentino Diego Pablo Simeone fu la mazzata decisiva, il colpo che gli uomini di Mister Eriksson necessitavano per dare credito al sogno del tricolore, quello che sarebbe stato il secondo dopo lo storico primo titolo del 1974. «Ricordo benissimo quel 14 maggio 2000, una gara entrata nella storia. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Sono le 18,04 del 14 Maggio 2000, la Lazio è Campione d'Italia! È lì che la nuova creatura di Cragnotti dimostra all’Italia e all’Europa la sua forza e che quell’anno sarà davvero dura batterla. Partiamo dai numeri. All’ultima giornata di campionato i biancocelesti scavalcarono la Juventus in testa alla classifica e si aggiudicarono il secondo Scudetto […] percorso partite in casa fuori casa reti; squadre punti g v n p g v n p g v n p f s; ... # serie a tim | milan | lazio 23 dic 2020 . La vittoria con il Bologna ha catapultato la Lazio prima in classifica in questo campionato. La partita, specie per chi la vive in Curva Nord, è inverosimile, assurda. Il secondo scudetto arrivò nella stagione 1999-2000, con la presidenza Cragnotti ed una squadra capitanata da Alessandro Nesta, allenata dal mister svedese Sven Goran Eriksson. Via dei Piccolomini, 5 – San Siro 20151 Milano, Viale dello Stadio Olimpico Foro Italico I-00135 Roma, Via Don Luigi Sturzo, 56, 82100 Benevento BN, Italia, Recensioni: Storie fuorigioco. E a liberarli deve essere chi ha i piedi buoni: uno su tutti, Sinisa Mihajilovic, promessa ala sinistra che Eriksson arretra tanto da renderlo il partner perfetto e inseparabile di Alessandro Nesta. Video diviso in due parti: in questa prima parte, tutti i gol del girone d'andata. Ma in questa struttura, è Roberto Mancini l’ago della bilancia, il playmaker offensivo a cui sono affidate le chiavi della manovra. Al tris partecipa anche il nuovo arrivato: la “Brujita” Veròn. Alle ore 15 del 19 Marzo gli uomini di Sven-Göran Eriksson, scendono in campo contro il Verona. I dieci calciatori con più presenze nella storia della Lazio. Lo scudetto del Nuovo Millennio vide il successo della compagine capitolina grazie ad una rimonta record che vide ben 9 punti di distacco mangiati dall’Aquila biancoceleste nelle ultime giornata di campionato ad una Juventus che pareva padrone. Lì, il Presidente Cragnotti sta incontrando Massimo Moratti, presidente dell’Inter, per vendergli niente meno che Christian Vieri. Quel 14 maggio 2000… A 90 minuti dal termine del campionato, la classifica vedeva la Juventus a quota 71 punti con i capitolini indietro a quota 69.Ai bianconeri serve una vittoria per vincere il tricolore, con un pareggio ci sarebbe stato lo spareggio in caso di contemporanea vittoria della Lazio in … A 8 giornate dalla fine, la Lazio abbandona la lotta scudetto. “La Lazio del 2000 e questa si somigliano. Il 21 ha voglia di metterci la faccia e raccoglie la palla per disporla sul dischetto. La squadra è nel pieno del suo ciclo, avviato nel ’97 con l’arrivo dalla Sampdoria di Mancini e del “Rettore di Thorsby” in panchina. La classifica finale ha premiato la Roma, che ha così conseguito il terzo scudetto della sua storia. Con Frey a far capire agli attaccanti romani che non sarà giornata, sono i padroni di casa a passare: Nesta sbaglia una delle poche diagonali della stagione lasciando libero Cammarata di crossare; Pancaro è in ritardo sul traversone e Morfeo, solo, spiega perché tanti esperti di calcio si siano esposti così clamorosamente sul suo talento: diagonale al volo di destro e sfera imprendibile per Marchegiani. CLASSIFICA FINALE CAMPIONATO 2000/2001. La Lazio è infatti contratta, abulica, in bambola. 15 D Giuseppe Pancaro Il 14 maggio del 2000 erano in pochi, all’interno dello spogliatoio della Lazio, a credere nella possibilità di vincere lo scudetto. Perché Vieri non è una pedina facile da rimpiazzare nello scacchiere di Eriksson, avendo composto con Marcelo Salas una coppia dal peso specifico devastante l’anno prima. Dunque c’era la possibilità di vincere lontano dalle mura amiche lo scudetto. Ore 18.04: la Lazio vince lo scudetto alla radio Fabrizio Bocca Il 14 maggio del 2000 l'ultimo scudetto biancoceleste, in un pomeriggio infinito e indimenticabile. Carlo Ancelotti crede nella Lazio.L’ex tecnico del Napoli, ora guida dell’Everton, in diretta a Radio 1 ha commentato la vittoria dei biancocelesti contro l’Inter, parlando della possibilità di vedere la squadra di Inzaghi vincere lo scudetto: 6 D Néstor Sensini La linea a 4, la solita – Pancaro, Nesta, Mijahilovic, Negro – fa acqua da tutte le parti ed è clamorosamente sbilanciata in avanti venendo lacerata da qualsiasi parte del campo. ALLENATORI: CLASSIFICA TROFEI Primo: Sven Goran Eriksson – 1 Scudetto (1999/2000) – 2 Coppe Italia (1997/1998, 1999/2000) Falcidiato da un infortunio al ginocchio aveva saltato tutta la prima parte del campionato, riuscendo comunque a chiuderlo con 12 gol in appena 22 presenze. La Juventus prima in classifica crolla nella fatal Perugia, la Lazio supera 3-0 la Reggina e conquista con una rimonta grandiosa uno storico scudetto. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. La Serie A 1999-2000 è stata la 98ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (il 68º a girone unico), disputato tra il 29 agosto 1999 e il 14 maggio 2000.Il campionato è stato vinto dalla Lazio, al suo secondo titolo.. Capocannoniere del torneo è stato l'ucraino Andrij Ševčenko con 24 reti. Entrambe hanno vinto trofei con grandi giocatori. Visita la nostra "Galleria degli Eroi", lo spazio dedicato da The Baller all'incontro tra futbòl e arte visiva. A un mese dalla fine del campionato, la Lazio di Maestrelli ospita il Milan del grandissimo Nereo Rocco. Continua il nostro viaggio nel tempo all'insegna dei migliori bomber del campionato italiano. Nel 2011, durante la conferenza stampa a Old Trafford per i 25 anni sulla panchina dei Red Devils, allo scozzese venne chiesto quali fossero i suoi maggiori rimpianti – e se, in tal caso vi fossero – all’interno di una carriera così vincente. Nel testo che segue ripercorriamo quei momenti e anche quanto successo nei giorni immediatamente precedenti la partita. La squadra è fatta per correre, nutrendosi degli spazi incustoditi. Scorri il carosello uno ad uno, per goderti ognuno di questi piccoli capolavori. 10) Stefano Mauri (2006-2016): 303. Poco convinto, è a quel punto proprio Mancini a convincerlo della bontà dell’operazione. Also see Champions List of Italian Scudetto winners since 1898. E se tutte queste coincidenze non si fossero verificate, il Milan non avrebbe vinto l’ultimo campionato del XX secolo proprio nell’anno del suo centenario. Abbiamo pagato più quello che il tasso tecnico, il quale era sicuramente alla pari con le altre squadre d’Europa. Il durissimo scontro diretto del Delle Alpi, il primo aprile del 2000: la Lazio vinse 1-0 con gol di Simeone, e accorciò a -3 il divario dalla Juventus (Claudio Villa /Allsport) Quella squadra, senza la tenacia di ciascuno di loro, non avrebbe mai vinto lo scudetto. Formazione Lazio Scudetto 2000: la rosa completa. Il tasso tecnico in campo, altissimo. La classifica finale di quel torneo dirà: Lazio 72, Juventus 71. Verona in vantaggio. Apre questa speciale classifica Stefano Mauri, simbolo della Lazio proletaria dei primi anni della gestione di Claudio Lotito. classifica. Mai così uguali e allo stesso tempo distanti. Ignara, che sarebbe stato uno degli uomini della provvidenza in quell’annata straordinaria. Le notizie che provengono dalla radiolina sono potenzialmente letali: la Juve ha vinto il suo derby col Torino, condannato da uno sfortunatissimo autogol di Brambilla. 24 D Fernando Couto LAZIO SCUDETTO 2000 – Esattamente 20 anni fa si scriveva la pagina più bella della storia recente della Lazio. Squadre diverse, certamente, ma medesime emozioni e ambizioni. I dieci calciatori con più presenze nella storia della Lazio. Dal 43’ al 67’ l’ex capocannoniere della Champions ’99 ne fa addirittura 3 (splendido il primo allo scadere del primo tempo). Un brutto precedente, che portava a sensazioni negative. I campi obbligatori sono contrassegnati *. La squadra entra da capolista nel 2000, all’appello delle sette sorelle manca soltanto la Fiorentina di Trapattoni, attardata a metà classifica. L'atmosfera che si respira è la stessa del 2000" È un Simone Inzaghi che comincia a crederci, non solo per i punti fatti, non solo per le prestazioni offerte. DIVENTA FAN SU FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/El-Nino/164398483599866?v=wall CLICK HERE! L'atmosfera che si respira è la stessa del 2000" È un Simone Inzaghi che comincia a crederci, non solo per i punti fatti, non solo per le prestazioni offerte. Per commentare questi 12 mesi che sono giunti al … 27 C Giampiero Pinzi Lazio, dopo la vittoria di ieri la vetta della classifica dista soltanto un punto: la Roma quinta è a -17. 18 C Pavel Nedvěd Il goal di Calori decreterà uno degli scudetti più contestati ed accessi degli ultimi anni, ma anche quanto fosse bello il calcio italiano di inizio secolo, quando la lotta per il titolo era aperta a diverse contendenti che sapevano tenere alta la suspence fino all’ultimo. La squadra di Malesani è temibile e all’epoca può disporre di giocatori del calibro di Buffon, Thuram, Cannavaro, Ortega ed Hernan Crespo. Forse dopo lo scudetto … Classifica Serie A 2020-2021; Champions League 2020-2021; Coppa Italia 2020-2021; Calendario S.S. Lazio; Dirette; Accedi; Tutti gli articoli "scudetto 2000" Approfondimenti / 6 mesi fa. Dopo lo squillo sul Maiorca e la finale con l’Inter, l’UEFA si dimostra un habitat incredibilmente produttivo per l’ethos di questa squadra. Serie A gazzetta gold 14 maggio 2000, la Lazio e quell'acqua benedetta Ultima giornata di un campionato alimentato da polemiche e sospetti. Per me stasera è come aver vinto una coppa dopo un lavoro iniziato quattro anni e mezzo fa. Ore 18.04: la Lazio vince lo scudetto alla radio Fabrizio Bocca Il 14 maggio del 2000 l'ultimo scudetto biancoceleste, in un pomeriggio infinito e indimenticabile.