Venerdì, 19 Aprile 2019

Marco Olmo, ospite dell'Eridano Adventure !

 

CASALMAGGIORE - In Francia è considerato un mito assoluto, da quando a 58 anni è diventato Campione del Mondo vincendo l’Ultra Trail du Mont Blanc, la gara di resistenza più importante e dura al mondo: 167 km attraverso Francia, Italia e Svizzera oltre 21 ore di corsa ininterrotta attorno al massiccio più alto d’Europa. Forse perché lui, i francesi specialisti delle ultramaratone, li ha sconfitti per ben due anni consecutivi nella stessa gara. In Italia è considerato un esempio: a 65 anni suonati corre ancora gare durissime, terribili in tutto il mondo portando sempre a casa risultati con la stessa passione.

 

Marco Olmo sarà a Casalmaggiore per partecipare all'Eridano Adventure il 9 febbraio prossimo. Sarà presente sin dalla sera prima, con il libro 'Il Corridore' all'Auditorium Santa Croce, che avrà modo di spiegare al pubblico. Questa mattina, alla presenza di Andrea Visioli e Roberto Mattioli, organizzatori della corsa, del sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla e del vice sindaco di Martignana Miceli, del vicepresidente della Provincia di Cremona Filippo Bongiovanni e del referente per il Nordic Walking (fa parte della Commissione nazionale) Maurizio Adamoli è stata presentata la manifestazione.

 

Corsa, ma anche riscoperta del territorio, indotto economico. Tutto questo fa parte dell'evento. Una corsa di resistenza in ambiente naturale alla scoperta di percorsi poco frequentati o sconosciuti: si svolgera principalmente su strade ghiaiate, sterrate o sentieri a fondo vario (terra, sabbia, pietraie) con passaggi di single-track in zone boscose. Una gara di corsa su due percorsi di 9 e 20 km che si snoderanno tra le golene del Po delle Province di Parma e Cremona: i concorrenti dal ritrovo verranno trasbordati via battello sulla spiaggia in territorio parmense, dove verrà dato il via alla gara; tra i pioppeti arriveranno alla ciclabile del ponte sul Fiume percorrendo la quale (1,2 km) torneranno in territorio cremonese; al Lido Po di Casalmaggiore traguardo del percorso 9 km (valido anche come traguardo volante per la 20 Km); per chi prosegue per la 20 km la seconda parte della gara si correrà nel Tunnel degli Olmi nel Parco Golena del Po sull'alzaia in riva al Fiume e su arginetti dal fondo erboso. "Un grande avvenimento per la città - come lo ha presentato Claudio Silla - importante per noi per mettere in rete il nostro territorio, per fare promozione".

 

E l'importanza dell'iniziativa è data anche dal fatto che sia stata inserita, come una delle 16 gare di calendario, nel circuito Agisko, che prevede gare di ultratrail durissime accanto a manifestazioni come l'Eridano Adventure che sono per lo più, per corridori abituati a fatiche ciclopiche, allenamento e promozione di uno sport per uomini duri ma, oltre all'aspetto sportivo cura la promozione territoriale. "E' pure un tentativo - ha spiegato Andrea Visioli - di avvicinare i pasisti alle gare come questa, a sperimentare, una maniera per fare conoscere la nostra golena".

 

Così come potranno sperimentare i temerari che vorranno intraprendere la 9 km.

 

"La presenza di Marco Olmo - ha spiegato Roberto Mattioli - è per noi la ciliegina sulla torta. Per i corridori lui è un mito, un personaggio da imitare ed un esempio che nel mondo ci invidiano. Ha iniziato a correre tardi, a 27 anni, dopo aver fatto, ed essere arrivato alle soglie della nazionale, sci di fondo. Da allora non si è più fermato vincendo per ben due volte la gara che viene considerata tra le più dure dei circuiti di ultratrail, l'Ultra Trail du Mont Blanc, 167 km per 10 mila metri di dislivello. E a 65 anni riesce ancora a stupire". Nell'organizzazione anche Maurizio Adamoli, istruttore di Nordic Walking e consigliere nazionale di questa disciplina con un'attività parallela: "Perché è importante rompere la sedentarietà e lavorare per il benessere a partire dalle scuole. Il Nordic Walking può dare una mano a tutti a livello di benessere e dare una mano nella cura di svariate patologie".

 

Filippo Bongiovanni, vicepresidente della Provincia di Cremona, ha elogiato l'iniziativa: "Conosco Andrea da anni - ha detto - e per lui lo sport è sempre stato inclusivo, e non esclusivo. Suo intento é sempre stato quello di coinvolgere sempre più persone possibili". Accennavamo all'indotto. Sono già una 50ina le iscrizioni raccolte, si spera di arrivare ai 200 iscritti se non di superarli e l'arrivo di Olmo potrebbe dare una spinta in questo. Persone che in genere si muovono con familiari ed amici al seguito. Verrà coinvolto l'Istituto Santa Chiara per gli alloggiamenti. La manifestazione unirà idealmente tre comuni: Martignana Po, Casalmaggiore nel cremonese e Colorno nel parmense. Parte del tragitto sarà sul Ponte Po che però non verrà chiuso al traffico, essendo interessato alla gara solo sul tratto 'ciclabile'.

 

Patrocinano l'iniziativa l'Amministrazione Provinciale di Cremona oltre ai tre comuni citati, sponsor Pomi', Consorzio Forestale Padano, Parco Golena del Po, Agisko Natural Sport Food, Rewoolution, Sportball e International Line.

 

Presentazione Eridano


 

E' Ufficiale la partecipazione di Marco Olmo alla prima edizione dell'Eridano Adventure del 9 Febbraio 2014 !


 

Sponsor Ufficiali Trofeo BPER Banca - Agisko / Appennino Trail Cup.

  • 01-Agisco-BiancoRosso.png
  • 02-Banner-BPER.png
  • 03-Agisco-RossoBianco.png
  • 04-Banner-BPER.png
  • 05-Banner-fisky.png
  • 06-speedrunner.png