Salve Isabella, È necessario collaborare con gli allevatori e strutturare misure gestionali realistiche ed efficaci, organizzando un sistema che permetta di uniformare le azioni da intraprendere per meglio contenere la diffusione. Ley D.H., Berkhoff J.E., McLaren J.M. Nell'attesa porgo distinti saluti. Oltre alla newsletter generale “IZSVe Newsletter” a cadenza mensile, potrai scegliere di ricevere e-mail occasionali di informazioni sui corsi e sui servizi di tuo interesse. Per il trattamento dobbiamo portarlo da un esperto di volatili.Per il loro bene, non provare mai a curarlo senza la diagnosi di un esperto. E per finire quale potrebbe essere la causa della perdita di piumaggio? all’elevato numero di soggetti presenti in allevamento durante tale periodo; all’innalzamento della temperatura ambientale, che determinano le condizioni migliori per lo sviluppo e la diffusione di tale malattia protozoaria. Per concludere, al fine di evitare terapie fai da te o passaparola, sarebbe auspicabile in tali casi – e non solo – la formazione di gruppi di lavoro di colleghi delle Società scientifiche del settore come la SIVAE (Società Italiana Veterinari Animali Esotici) e la SIPA (Società Italiana di Patologia Aviare), congiuntamente alle associazioni di allevatori e di rivenditori, impegnati a redigere linee guida per il corretto comportamento nella gestione di gruppi di volatili ornamentali, finalizzato al contenimento e alla diffusione di malattie infettive. Per una migliore distribuzione del farmaco la somministrazione in acqua da bere è risultata molto più efficiente rispetto ai prodotti che possono essere somministrati solamente attraverso il pastoncino. Ricordiamo che IZSVe Pets è un portale rivolto ai medici veterinari professionisti che pubblica contenuti e ospita discussioni di carattere scientifico e clinico nell’ambito della veterinaria degli animali da compagnia. Aiutatemi x favore! Utili, a mio avviso, sarebbero un tampone ed un citologico congiuntivale, una radiografia del cranio, un tampone del gozzo per valutare la presenza di Tricomonas sp... Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. In casi come questi è necessario sia una terapia locale sia una terapia sistemica ma solo dopo aver eseguito alcuni esami fondamentali per circoscrivere la patologia. Rinnovo il consiglio di farlo vedere da un vet, potrebbe trattarsi anche di coccidiosi, o altro. Grazie e Cordiali Saluti. Canarino, ricetta della bevanda digestiva per eccellenza. I soggetti colpiti possono andare incontro a morte per inanizione a causa della ridotta capacità di assunzione di alimento, oppure a cause delle forme di infezione batterica secondaria. Salve il mio canarino ha l’occhio enormemente gonfio e pieno di pus…che posso fare? dei canarini. aga senza piume sulla testa Nuova Discussione Discussione Bloccata Versione Stampabile Aggiungi Segnalibro: Qui c'è: Autore: Discussione : tizianachiri Nuovo Utente. Pieno, simmetrico, esteso all’addome. Salve sono un allevatore amatoriale di volatili esotici tra cui di cocorite. In particolare è necessario collaborare con gli allevatori e strutturare misure gestionali realistiche ed efficaci, organizzando un sistema che permetta di uniformare le azioni da intraprendere per meglio contenere la diffusione. In alcuni casi, per un rapido e completo miglioramento dei soggetti colpiti, era possibile coadiuvare la terapia mirata al contenimento del protozoo con antibatterici per ridurre le forme batteriche di irruzione secondaria. Potrebbe essere la causa il foractil spruzzato da troppo vicino o indirizzato nella zona degli occhi o perché indirizzato alla zona senza piumaggio? Il canarino lo conoscono tutti gli italiani perché è quella bevanda a cui tutti abbiamo attinto almeno una volta nella vita, dopo un pranzo o una cena per così dire abbondanti. Vi chiedo il prurito potrebbe essere stato causato dal foractil? La terapia del diftero-vaiolo si attua con tintura di jodio diluita in olio di semi ma il vero rimedio consiste nella vaccinazione con appositi vaccini per canarini da praticarsi per scarificazione sulla cute deplumata della coscia. dubito che lo spray alla piretro che ha usato possa essere la causa. Preventivamente ho spruzzato il foractil e subito dopo la cocorita ha iniziato a grattarsi gli occhi con le zampe e strofinandosi contro lo stecco d'appoggio. Appena un post è pubblicato solamente il veterinario può inserire la prima risposta. Perché un canarino ha bisogno di un choco nella sua gabbia? Nn poteva fare lui perché è troppo alto x baccarsi. Una bevanda abbastanza disgusto al pensiero e anche al primo assaggio ma che alla fine funziona davvero. Di sicuro, vista anche la nuova organizzazione del sistema di rivendite di uccelli ornamentali e il numero di allevamenti nel territorio italiano, il contenimento e la diffusione delle malattie infettive attraverso buone pratiche di allevamento e scambio dei soggetti dovrebbe essere una nuova frontiera da sviluppare e implementare da parte di tutti gli attori coinvolti. Vedo che gli mancano penne della coda, li possono esserci dentro le punte di quelle vecchie, ma sulla testa no, te ne accorgeresti. Visto che ha la testa pelata si può escludere la pica. Questa sintomatologia si rende maggiormente evidente nei giorni successivi attraverso l’imbrattamento delle piume presenti nella regione perioculare; in questa fase il soggetto si presenta in ottime condizioni generali, e presenta una intensa attività di strofinamento del capo sul posatoio. Premetto che ciò era avvenuto anche l'anno addietro e mi era stato suggerito di togliere il nido poiché la stessa vi passava gran parte della giornata dentro, e così feci e dopo un paio di mesi non ricordo se dopo la tramuta e ricresciuto il piumaggio uniformemente. Come da descrizione ho una cocorita che presenta perdita di piumaggio sulla testa ed in particolare nel contorno occhi. le consigliamo per ogni dubbio di rivolgersi sempre al suo medico veterinario, che sicuramente le saprà consigliare un’eventuale terapia e gli accorgimenti più adeguati al suo caso. Su questo articolo di unCome.it ti guidiamo su come sapere se il tuo canarino è malato.Quando notiamo qualcuno di questi sintomi dobbiamo agire subito perché se non li curiamo tra 24 e 48 ore i canarini potrebbero morire. In alcuni rari casi nei soggetti colpiti è possibile notare difficoltà nella deglutizione. che mette a disposizione gratuitamente la propria competenza e la propria passione. Salve Tommaso, Da 32 anni cura gli uccellini - … gouldian Finch ... Giovanni ò canarino 6,906 views. 3 Messaggi. Ciao a tutti, ho appena scoperto il vostro forum.. complimenti! Medico veterinario diriente presso l’IZSVe dal 2007, attualmente è direttore (facente funzione) della sezione territoriale SCT1 – Verona e Vicenza. Cisti plumee LUMPS: Durezza genetica della pelle e piumaggio brinato del canarino. Come da descrizione ho una cocorita che presenta perdita di piumaggio sulla testa ed in particolare nel contorno occhi. il canarino respira affannosamente e dalle narici e dalla bocca fuoriesce sierosità mista a saliva schiumosa. Se il canarino è irrequieto e dimostra d' aver prurito potrebbe avere un acarisi deplumante. Le discussioni inserite nel forum sbagliato saranno spostate dai moderatori, � 2011 www.cocoriti.com - Cocorite e Pappagallini OndulatiPrivacy policy. Sulla base dell’esperienza del Laboratorio medicina aviare dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie negli anni passati, la terapia deve essere effettuata sull’intero organico, dato che il trattamento del singolo soggetto può determinare la risoluzione della problematica nell’individuo colpito, ma nuovi e continui casi si presenteranno nell’allevamento colpito. In seguito, in un periodo variabile tra i 7 e i 21 giorni, è possibile evidenziare una tumefazione che dapprima si presenta turgida e arrossata localizzata preferenzialmente nella regione sottorbitale. Attenzione!IZSVe Pets è un portale rivolto ai medici veterinari professionisti che pubblica contenuti e ospita discussioni di carattere scientifico e clinico nell’ambito della veterinaria degli animali da compagnia. È un cortometraggio d'animazione della serie Merrie Melodies, distribuito negli Stati Uniti limitatamente nel 1949 e in distribuzione generale il 7 ottobre 1950; il film rappresenta la prima apparizione della Nonna. punti 10. Dopo accurata pulizia, la disinfezione con agenti acidi come ad esempio l’ipoclorito di sodio è risultata essere un’ottima soluzione. Puoi restare aggiornato sulle attività dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, i corsi e i servizi erogati iscrivendoti alla IZSVe Mailing List. I canarini maschi sono spesso tenuti in isolamento in quanto ciò li incoraggia a cantare di più. La Sinusite Infraorbitale del Canarino (SIC), comunemente conosciuta come “malattia degli occhi gonfi”, si manifesta sintomatologicamente con una tumefazione a livello periorbitale mono o bilaterale in continua progressione, che determina, nei soggetti in avanzato stadio, una deformazione della testa. La malattia insorge, preferibilmente, durante il periodo riproduttivo nei mesi di aprile-maggio differentemente a quanto avviene nel Carpodacus mexicanus, in cui il periodo di massima prevalenza risulta essere il periodo invernale. Lo schema risultato più efficace è un un combinato disposto tra terapia antiparassitaria e gestione igienico/sanitaria dell’allevamento, come peraltro è consigliato in tutti i casi di gestione delle malattie infettive in gruppi di animali. Le malattie del canarino si possono raggruppare in quattro categorie: parassitarie, infettive, respiratorie ed enteriche. Si prega di inserire le discussioni nelle apposite sezioni. Oltre alle sue piccole dimensioni, il Gloster è un canarino dalla linea armoniosa, con un piumaggio dal colore uniforme, la sagoma affusolata e leggermente rotondeggiante. La SIC ha una sintomatologia piuttosto caratteristica anche se ai fini diagnostici e terapeutici si dovrà sempre evidenziare la presenza del Trichomonas spp., e si dovranno escludere eventuali altri patogeni che possono alterare il quadro clinico. Piume mal formate, cisti sulla parte suoeriore delle ali. Lavora inoltre per il Laboratorio di medicina aviare della SCT1 – Verona e Vicenza, coordinando le unità operative Diagnostica aviare, Micoplasmi e Anticorpi monoclonali. Sono dovuto mancare per 2 mesi circa ed al mio ritorno mi sono accorto del presentarsi dell'analogo problema e per prima cosa ho tolto il nido e ho isolato il soggetto dal resto dell'allevamento. Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Veterinari del Veneto, La Sinusite Infraorbitale del Canarino (SIC): manifestazioni cliniche e terapia. Se sei un cittadino e vuoi ricevere informazioni e consigli sulla cura del tuo animale domestico ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia! Allo stesso tempo misure gestionali appropriate hanno permesso di contenere la sua diffusione, tanto che oggi i casi rilevati possono essere considerati sporadici. Per informazioni e consigli sulla cura dei propri animali domestici consigliamo sempre di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Nella mia giovane età facevo anche troppe cose, ma mi piaceva acculturarmi un poco e sfoggiare la mia conoscenza della natura con i miei compagni di classe. Lascia che si raffreddi e rompilo in piccoli pezzetti da mettere nel suo piatto due volte a settimana. E sono stati creati appositamente per il loro piumaggio colorato e le bellissime canzoni. Buongiorno, Attenzione sempre al becco del nostro uccellino. 24 Maggio 2016. Indispensabile inoltre non lasciare la bestiola nelle correnti d’aria, soprattutto dopo il bagnetto, per evitare che si ammali. Grazie in anticipo Re: Il mio canarino perde le piume sotto il becco. quelli citati nell’articolo sono principi attivi: non è compito dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie segnalare prodotti commerciali specifici. vedere come gestire il problema in testa dell'uccello. le aggiungo le ultime novità e tutto il pomeriggio che trema leggermente e stà con il capo nascosto tra le piume tipo se riposasse, Sembrerebbe che il pappagallo sia affetto da una blefarite e da una sinusite. Caratteristiche del canarino Gloster. Testa: Il ciuffo dovrà consistere di un'abbondanza di piume larghe, lunghe e venate che si irraggiano da un piccolo centro in maniera uguale, un ciuffo curvo e piangente avrà sempre la preferenza ma anche un ciuffo piatto potrà essere considerato buono purché ben pieno anche sulla nuca e senza spaccature. Per quanto riguarda la terapia antiparassitaria, il metronidazolo e il dimetridazolo si sono dimostrati efficaci ai dosaggi consigliati. Tieni i pulcini con i genitori finché non iniziano a mangiare da soli, solitamente dopo circa 3 settimane dalla nascita. Con tutti questi trucchi saremo così in grado di accarezzare il nostro uccellino in vari punti del corpo: la testa, il becco, la pancia. In seguito, la determinazione dell’agente eziologico, Trichomonas spp., con conseguente terapia appropriata dei soggetti colpiti, ha permesso di contenere la problematica negli allevamenti. Per quanto riguarda la terapia antiparassitaria, il metronidazolo e il dimetridazolo si sono dimostrati efficaci ai dosaggi consigliati. Questo sito web utilizza cookie di terze parti per migliorare il servizio offerto. I canarini sono stati tenuti come animali domestici dal 16 ° secolo, quando erano allevati esclusivamente per i ricchi. Il giallo è la colorazione di base di tutti i canarini su cui, poi, intervengono le altre tonalità. Una corretta diagnosi, la conoscenza della modalità di diffusione del patogeno, la conoscenza del settore in cui si muove risultano fondamentali per contenere problematiche di tipo infettivo. Re: Canarino Con testa fra le gambe ... Capito, sono due allievi e non una coppia. Altri problemi di salute possono essere determinati solo da un veterinario. Per questo, meglio rivolgersi al proprio farmacista o veterinario di fiducia. Questa paura ha determinato pratiche di gestione del gruppo infetto poco funzionali, che hanno favorito una rapida diffusione della malattia all’interno della rete di allevatori e non solo. Se la perdita di pelo è localizzata sul perimetro degli occhi e l'animale è tenuto solo, quindi si può escludere la possibilità che compagni di gabbia gliele strappino, ritengo che sarebbe necessario investigare su patologie oculari che inducono l'aniamle a lacrimare di più e grattarsi.